Gli amici sono sempre medicine?

Ma di che medicine si tratta?

Friends
Blister amici

Pochi giorni fa mi imbatto, sul caro Facebook, nell'immagine che vedete in alto.

Gli "Amici" vengono equiparati ad un farmaco.

L'amico è colui che guarisce da tutti i mali, che lenisce le sofferenze. Rimango perplessa.

Per ragioni sconosciute, a prima vista il blister in questione mi ha evocato l'immagine delle supposte.

Ed allora è partita l'elaborazione dell'immagine secondo quella che è la mia percezione e la mia esperienza.

Ma vuoi vedere che ho sbagliato tutto? Come al solito non ho capito niente...Gli amici che in passato mi hanno deluso, che hanno operato con la sensibilità e la delicatezza di un barracuda, erano davvero amici, hanno agito per il mio bene, per proteggermi. Hanno cercato di fortificarmi al dolore, mi hanno vaccinato brutalmente e in qualche modo resa immune al male.

Eureka ho capito! Alla mia età era pure ora, che gli amici sono medicine e come tali possono distinguersi con diverse somministrazioni.

Quelli di cui parlo oggi sono i così detti Amici/Supposta, quelli che intervengono per vie oscure, ma che comunque esplicano la loro azione dal profondo.

Inizialmente non ti accorgi neanche della loro efficacia, perché si tratta di amici alla glicerina, scivolano nella tua vita senza trovare impedimenti o intoppi. Ti rendi effettivamente conto che ogni loro intervento sale dritto per il retto, quando la supposta è diventata di dimensioni notevoli.

Purtroppo non è come la pillola che basta un po' di zucchero e va giù, la supposta non è mai un'esperienza piacevole e men che meno quando si tratta di una supposta di 2kg per giunta effervescente.

Come riconoscere l'amico-supposta? Non lo riconosci, se non quando il bene che ti ha fatto lo hai proprio sentito distintamente!  

Non ha lasciato l'amaro in bocca perché la sua azione non è orale...

Bisogna sbarazzarsene? Tutto sta alla vostra sensibilità.

Vi lascio riflettere però su due aspetti.

Le supposte possono svolgere diverse azioni, possono svolgere un'azione farmacologica o più comunemente, quelle alla glicerina, fungono da lubrificante per facilitare l'evacuazione. 

Quindi mi chiedo e vi chiedo, ci servono amici che facilitano l'evacuazione?

Scrivi commento

Commenti: 13
  • #1

    Sara (giovedì, 12 gennaio 2017 19:04)

    Ho avutovisto amici/amiche che mi hanno deluso, che ho perso ma ne ho altrettante che sono sempre li per sostenermi ed aiutarmi :)

  • #2

    flavia (giovedì, 12 gennaio 2017 19:18)

    non male come ragionamento ....
    diciamo che l'evacuazione fa parte della vita .... quindi si, ne abbiamo bisogno ..... ma non sono amici, sono persone che ti deludono ..... ma servono anche loro!

  • #3

    Silvia (giovedì, 12 gennaio 2017 19:49)

    divertente questo post ma anche spunto di riflessione...credo che quello che dici sia vero!

  • #4

    Meggy Fri (giovedì, 12 gennaio 2017 20:59)

    Uno spunto di riflessioni acuto e intelligente...gli amici supposta come dici tu esistono e bisogna essere in grado di riconoscerli, anche se ahimè non è così semplice!

  • #5

    Grazia (giovedì, 12 gennaio 2017 21:23)

    Gli amici per me sono una cosa importantissima ma purtroppo non é sempre facile riconoscere quelli veri da quelli falsi

  • #6

    thechilicool.com (giovedì, 12 gennaio 2017 21:59)

    Carinissimi questo, sono così rari i veri amici!
    Alessia
    <a href="https://goo.gl/X8ahKb" rel="nofollow">Thechilicool</a>

  • #7

    Fabrizia (giovedì, 12 gennaio 2017 22:30)

    Non avevo mai fatto un'equiparazione simile!
    Fabrizia - <a href="http://www.cosamimetto.net/2017/01/moda-bambina-le-scarpe-con-cinturino.html"> Cosa Mi Metto??? </a>

  • #8

    Francesca Focarini (giovedì, 12 gennaio 2017 22:47)

    Per essere fortunati bisognerebbe riconoscerli questi amici supposta ;)

    http://amemipiacecosi.blogspot.it

  • #9

    Valentina (giovedì, 12 gennaio 2017 22:58)

    Direi che nel momento in cui lo percepisco come supposta, non é già più un mio amico per cui il problema non si pone...

  • #10

    nadia la bella (venerdì, 13 gennaio 2017 09:27)

    :-) ragionamento un po' contorto ma assolutamente interessante! :-) <a href="http://www.asmileplease.it/">A smile please</a>

  • #11

    alessia (venerdì, 13 gennaio 2017 10:24)

    Un punto di vista interessante il tuo, ci rifletterò!
    www.nothingtoamend.com

  • #12

    Greta (venerdì, 13 gennaio 2017 23:18)

    carinissimo questo post, è la prima volta che gli amici sono paragonati a delle supposte...un post che comunque fa riflettere
    www.foodandbeautypassion.com

  • #13

    Valeria A (sabato, 14 gennaio 2017 15:32)

    Mi piace pensare agli amici come 'medicine', nel senso che fanno stare bene se qualcosa non va: che strappano un sorriso, che aiutano a mettere le cose a posto, che danno un supporto morale o materiale, quando ho letto il tuo titolo ho subito pensato a questo, per amici intesi come 'medicine'.
    O mi piace pensare agli amici come 'integratori' (per restare nell'ambito ;) ): una dose di vitamine o di sostanze utili, che fanno bene.
    :)
    A presto

    <a href="http://www.glamourdaymoda.com/">Glamourday Moda & Lifestyle</a>